OMAGGIO A FASSBINDER

Visionario, Udine
07/11/2022
definitivo
Un viaggio in cinque film e un documentario, un viaggio necessario, a 40 anni dalla scomparsa, nel mare tumultuoso, appassionato e ossessivo che è l'opera sterminata di Rainer Werner Fassbinder che forse, dopo un paio di decenni di grandissima popolarità, rischia di essere messa in ombra. In soli 37 anni di vita RWF ha realizzato 44 lungometraggi, serie televisive e film per la tv, ha scritto e diretto opere teatrali, radiofoniche e perfino un varietà. Ha recitato in film suoi e di colleghi. Un talento, un vitalismo e una produttività torrenziale che, fondendo in modo irripetibile vita e opere, gli hanno permesso di raccontare la società tedesca in anni complicati. Questo tributo racconta la sua fame di cinema (perché "i film liberano la testa", recita il titolo del libro con i suoi saggi sul cinema), la sua ricerca di realismo – non sullo schermo bensì nella coscienza del pubblico che vorrebbe con le sue opere sia emozionare che far pensare – e il suo rapporto conflittuale con la Germania e la sua storia. Sei gli appuntamenti con copie restaurate dalla R. W. Fassbinder Foundation e il documentario "Fassbinder" del 2015, ricco di testimonianze inedite sul controverso talento dell'artista.

EFFI BRIEST (Fontane Effi Briest)
Germania 1974, 141'
Contro la sua volontà, Effi viene data in moglie ad un barone di vent'anni più vecchio di lei e in passato innamorato di sua madre. L'infelicità matrimoniale la lega clandestinamente con un giovane amico del marito. Scoperto casualmente il tradimento della moglie anni dopo, il barone decide di seguire le convenzioni sociali, sfida a duello ed uccide il giovane rivale poi ripudia la moglie che, respinta anche dai genitori, muore di tubercolosi.